Si dedica alla riproposta del repertorio storico dei castrati, sviluppatosi dall'inizio del Seicento (Monteverdi, L'incoronazione di Poppea), fino ai primi anni dell'Ottocento (Rossini, Aureliano in Palmira), con particolare riferimento alla produzione settecentesca (Händel, Hasse, Vivaldi, Pergolesi, Mozart, ecc.) in ambito operistico e nell’ambito della musica sacra, ed arriva anche a spingersi sino alla musica contemporanea. Grazie ad un lungo esercizio fisiologico, iniziato autonomamente sin dall'età di dodici anni, ha perfezionato una tecnica di canto che lo differenzia sostanzialmente dai comuni controtenori: invece di adottare il meccanismo del falsetto per reinventare la voce bianca che fu dei castrati, ha sperimentato su se stesso un metodo per far vibrare all'occorrenza soltanto la porzione anteriore delle corde vocali, riducendone così la lunghezza allo standard femminile, naturalmente più corto di quello maschile.

In tal modo, grazie all’uso dello “STOP CLOSURE DAMPING” (o “stop closure falsetto”) egli può avvalersi di tutta l'estensione, la duttilità ed il volume sonoro tipici della voce di un soprano, superando così i tradizionali limiti del falsetto maschile, ed esibendo una gamma vocale continuativa e omogenea dagli estremi sopracuti (Re5) fino alle più gravi note baritonali.

Vincitore nel 1992 del Concorso Internazionale "Luciano Pavarotti" di Philadelphia e del primo Torneo Internazionale di Musica (Roma 1992), si è aggiudicato il "Timbre de Platine" di Opéra International con la sua prima registrazione discografica Arie di Farinelli (1995), il cui programma viene portato in tournée dal 1994.

Ha registrato per la Rai Italiana per il circuito Eurovisione e per la TV olandese.

Ha collaborato con vari ensemble strumentali  : I Solisti di Roma; Accademia di San Rocco Venezia; Concerto Italiano, I Virtuosi di Praga, Il Rocinante di Helsinki, Venice Baroque Orchestra, Orchestra barocca di Cremona ,esibendosi in Italia ed Europa; tra i principali: Rossini Opera Festival di Pesaro, Teatro Regio di Torino, Concertgebow di Amsterdam, Belcanto Festival di Dordrecht, Teatro Filarmonico di Verona, Pomeriggi Musicali di Milano, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Parma, Teatro Bellini di Catania, Festival musica contemporanea per il Teatro massimo di Palermo, Madrid  (Prado e Palazzo reale di Aranjuez), Stoccolma, Drottningholm Chapel etc.

Tra le opere interpretate: Händel :Rinaldo,Tamerlano-  Monteverdi, L’incoronazione di Poppea, Il Ballo delle ingrate, L’Orfeo, Pergolesi: Il Prigionier superbo,  Vivaldi: la Griselda – Cesti: la Dori – Rossini: Aureliano in Palmira – La Licata: L’Angelo e il Golem – Humperdink: Haensel und Gretel ecc

 Ha registrato per le etichette discografiche Arion, Bongiovanni, Naxos, Tactus, Dynamic, Callisto Records.

Dal 1997 è il protagonista dello spettacolo: Quel delizioso orrore (Vita di Farinelli, evirato cantore) di Cappelletto e Barbieri replicato ormai in Italia e all’estero più di quaranta volte.

Nel 2002/2003 è stato protagonista dello spettacolo Farinelli, estasi in canto di Anna Cuocolo e della Griselda di Vivaldi.

La sua discografia (18 tra recital e opere complete) comprende anche la prima esecuzione moderna dell'opera Il Teuzzone di Vivaldi (1996), Il ballo delle ingrate di Monteverdi (1996), l'anonimo Lamento del castrato (1996), Aureliano in Palmira di Rossini (1997), il recital händeliano Arie per castrato (1997) , il recital vivaldiano Arie d'opera (1999), Händel, Cantate italiane (1999) e le registrazioni dal vivo dei concerti tenuti al "Belcanto Festival" di Dordrecht nel 1995 e 96 nonché i concerti tenuti al Museo Poldi Pezzoli di Milano.

Sempre dal vivo la prima registrazione del Prigionier superbo di Pergolesi (1998) e Ippolito e Aricia di Traetta (Festival di Martina Franca 1999). Del 2001 le pubblicazioni: Rossini, Cavatine per musico (Bongiovanni) e Haendel, Crude furie degli orridi abissi (Callisto Records). L’ultima registrazione è costituita dai mottetti di Andrè Campra ed è stata eseguita alla Cappella Reale del Drottningholm di Stoccolma nel giugno 2002.

E’ stato protagonista dell’opera contemporanea L’Angelo e il Golem presso il Teatro di Reggio Emilia (2003) e ha cantato nella prima mondiale del Requiem di Andrea Luchesi e inoltre è stato protagonista  dell’opera in prima assoluta L’inganno scoperto sempre di Andrea Luchesi (2004).

Recentemente ha tenuto un Recital al Teatro La Fenice di Venezia con la Venice Baroque Orchestra sotto la direzione di Andrea Marcon, un tour di spettacoli imperniati su Farinelli in Festival Musicali del Messico, e concerti a Seoul (Korea) e in Spagna.

Attualmente ha girato per la Regione Marche e la Provincia di Macerata un cortometraggio su Giovan Battista Velluti, uno degli ultimi castrati che cantò per Rossini. 

Ha recentemente tenuto una  masterclass e concerti a Vancouver  (Canada) e si è esibito al Teatro Sociale di Rovigo nell’ambito della stagione lirica. Ha da poco terminato una serie di concerti a Istambul e Madrid e ha partecipato alla prima esecuzione in tempi moderni del Decebalo di Leonardo Leo e ha terminato la registrazione di un nuovo CD interamente dedicato a Porpora per Tactus.

Di recente ha interpretato Marc’Antonio e Cleopatra di Hasse, per la prima volta in forma scenica e l’opera in prima assoluta in tempi moderni “Agesilao Re di Sparta” di Domenico Perotti. 

Tra le ultime registrazioni discografiche:

Il Quaderno di Farinelli per Maria Teresa d’Austria (Concerto)

Giulio Cesare di Haendel  (Concerto)

Messa “Et loquar…” di Braglia Orlandini (Tactus)

Farinelli in Aranjuez (registrazione effettuata nel contesto del Festival di Aranjuez 2008)

Registrazioni televisive

RAI 3 - registrazione “Mozart per l’Europa” - Ascanio in Alba. Eurovisione, 1991
RAI 1 - concerto di Carnevale per il circuito eurovisivo, 1994
RAI sat - trasmissione "Italia oh cara", 30/11/99

  Attività artistica

Si esibisce principalmente in concerti dedicati al repertorio barocco, con clavicembalo o ensemble strumentali (I Solisti di Roma; Accademia di S.Rocco; Concerto Italiano, Venice Baroque Orchestra, Orchestra barocca di Cremona….), e in recitals rossiniani con pianoforte o orchestra (Pesaro, Rossini Opera Festival; Torino, Teatro Regio; Amsterdam, Concertgebow; Dordrecht, Belcanto Festival; Verona, Teatro Filarmonico; Milano, Pomeriggi Musicali; Praha, I Virtuosi di Praga; Londra, Hackney Empire Theatre; Madrid, Prado e palazzo reale di Aranjuez; Wroclaw, Wratislavia Cantans;  Roma, Galleria Borghese; Stoccolma, Drottningholm Chapel) .
Con il programma intitolato Le dilettevoli arie di Carlo Broschi detto il Farinelli si è presentato dal 1994 ad oggi in oltre 50 città europee.

Programmi 2008/2009

Opere, oratori e cantate sceniche interpretate

Registrazioni CD

Angelo Manzotti vi aspetta nella

Sala dei Recitals e nella Sala della Chapelle Royale

Le arie Scelte di Farinelli

Video-Arie di Angelo Manzotti

Fra il sacro e il profano

Arie Handeliane

Angelo Manzotti dopo il concerto del 14 Ottobre 2006 

Dedicato al Centenario di Baldassare Galuppi con l'esecuzione del

MISERERE

Note biografiche gentilmente concesse dall'artista stesso 

A cura di

Arsace da Versailles e Rodrigo

Ultimo aggiornamento: 30-10-11

Torna alla Home

Torna a Versailles