E' al calar del sole, durante la notte serena, che lo sguardo si perde fra le miriadi luci del cielo fino a concentrarsi sui soli astri maggiori.

Così, lo sguardo tende a fermarsi sui grandi astri del firmamento musicale Barocco, primo fra tutti Handel, e viene facile dimenticare o trascurare i compositori minori, in modo affatto estraneo alle altre arti, dove lo studio e il ricordo dei minori è spesso fonte di interesse e sapienza.

Spesso il nome di compositori e musicisti, costretti a vivere nell'ombra di geni di immensa statura, si perde come quello del piccolo rivo, che dopo aver fornito linfa e vita alla terra, s'annulla riversando le proprie acque nel grande fiume.
Eppure vi furono compositori che nella loro epoca ebbero larga fama, ma che oggi giudichiamo minori al confronto con altri contemporanei e successivi: il ricordo e lo studio di essi potrebbero invece dar vita e prospettiva all'immagine dell'epoca nella quale i genii fiorirono, s'affermarono e, talora più degli altri favoriti nella sorte, s'imposero sui contemporanei.
A quegli ignoti talenti, oltre che ai nomi di più chiara odierna fama, vogliamo intensamente dedicare il nostro impegno e il nostro raccolto lavoro affinché l'epoca Barocca risplenda più vivida ai nostri occhi.

Compositori che
interagirono
con Handel

Il ginepraio di
compositori
Barocchi
Musica ascoltabile
di questi
Compositori

Ecco alcuni compositori che ebbero a che fare direttamente con Handel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri Compositori

di Musica Antica e Barocca

 

A   B   C   D   E  

F   G   H   J   K  

L   M   N   O   P  

Q   R   S   T   U  

V   W   Z

Andrea Sacchi (1599-1661): ritratto allegorico del compositore e cantante Marc’Antonio Pasqualini

 

          A cura di Arsace & Rodrigo          

 

www.haendel.it

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19-04-20